SCIALLA! vince il Premio Enea Ellero per il Teatro Sociale

Venerdì 21 novembre 2020, in una inusuale premiazione online, abbiamo gioito con i ragazzi del nostro amatissimo laboratorio teatrale SCIALLA! per la vittoria del Premio Enea Ellero per il teatro sociale promosso dall’Associazione Amici di Anna (www.amicidianna.it) come premio a latere della prestigiosa Borsa Teatrale Anna Pancirolli

Motivazione: prendono a pretesto il viaggio di Ulisse i ragazzi di Scialla, laboratorio teatrale, un mosaico di giovinezza e di sensazioni in “il leggero peso della fine”. Emozionante. Completo. Toccante e rarefatto. A metà tra realtà e finzione raccoglie l’essenza della vita dei ragazzi. E siamo ragazzi dentro anche noi.

Il laboratorio di teatro SCIALLA! è promosso dall’Associazione Amici di Edoardo Onlus in collaborazione con ATIR Teatro Ringhiera. Dal 2016 Scialla! coinvolge gli adolescenti del quartiere (12/18 anni) nella sfida che il teatro impone a tutti, attori o spettatori che siano: riflettere su se stessi e sul proprio ruolo.

Il Progetto presentato, dal titolo “Il Leggero Peso della fine” Odissea-Storia di un ritorno, fa parte di un progetto di produzione ambizioso promosso dalla compagnia Atir. Nell’ottobre del 2017, infatti, dopo dieci anni al Teatro Ringhiera, la compagnia teatrale ATIR è costretta a lasciarlo per improrogabili lavori di ristrutturazione. Negli anni al Ringhiera la compagnia ha costituito una vera e propria comunità, vasta e trasversale, formata in larga parte dai partecipanti ai laboratori di teatro sociale: over 60, persone con disabilità, bambini, adolescenti, coniugando proposte artistiche di qualità con attività rivolte ai cittadini e al territorio, nella convinzione che l’arte teatrale possa costituire un potente strumento di inclusione, aggregazione e benessere.

Nel 2019, al terzo anno di diaspora, tutti questi laboratori si sono ritrovati intorno ad un unico tema di lavoro: l’Odissea. Ciascun gruppo ha iniziato a lavorare su episodi specifici, tradotti ad hoc da un team di esperti con cui ATIR collabora da tempo.

A fine maggio 2020 ciascun laboratorio avrebbe dovuto presentare i diversi saggi/episodi. Emergenza sanitaria permettendo, la presentazione sarà a febbraio 2021. Da ognuno dei laboratori, la regista Serena Sinigaglia sceglierà un frammento per arrivare a costruire un unico spettacolo/evento che si svolgerà a fine settembre in alcuni spazi significativi della città.

Scialla ha lavorato su due canti di Odissea pensati appositamente per la natura del gruppo: i lotofagi e l’ade ovvero le dipendenze e la morte. Lo spettacolo è il frutto di un lavoro di composizione drammaturgica condivisa e di scrittura scenica corale. I ragazzi sono chiamati non solo ad un’esperienza esclusivamente attorale ma ad un lavoro autorale, di produzione e selezione dei materiali inerenti ai temi legati all’Odissea, da condividere con il gruppo in sede laboratoriale e di prova.

Si è lavorato esplorando le diverse sfaccettature, non escludendo gli aspetti ironico-grotteschi che temi così forti e universali possono nascondere. I ragazzi hanno portato proposte che spaziano dalla scrittura originale alla composizione fisica a canzoni, immagini e improvvisazioni, i linguaggi poi utilizzati nello spettacolo.

La regia ha sviluppato e composto le varie proposte portate dai ragazzi durante l’intero anno laboratoriale avendo come obiettivo del percorso un’autonomia artistica del singolo e del gruppo, una regia messa a servizio del lavoro che nasce durante gli incontri.

Team di lavoro ATIR:
Regia, Gabriele Genovese
Educattori, Chiara Tacconi Massimiliano Pensa

Check Also

Digito anch’io” | Tutti connessi, nessuno escluso

In questi mesi di incertezza e distanziamento sociale in conseguenza al Covid-19, la scuola continua a ...