16 marzo Barrio's - Hegel

sabato 16/3 h12, il Trio Hegel incontra l’Orchestra del Barrio’s @Teatro Edi

SABATO 16 MARZO 2019, ORE 12 Teatro Edi

TRIO HEGEL
David Scaroni, violino – Davide Bravo, viola – Andrea Marcolini, violoncello

Grazie alla collaborazione fra LE DIMORE DEL QUARTETTO e AMICI DI EDOARDO onlus, i nostri ragazzi dell’Orchestra potranno godere di una lezione/concerto interamente pensata per loro!

L’incontro è gratuito e aperto a tutti gli interessati.

In programma

Franz Joseph Haydn (1732-1809)
Trio in sol maggiore op. 53 n. 1

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)
Divertimento in mi bemolle maggiore K563

TRIO HEGEL

Il Trio Hegel ha ottenuto riconoscimenti in numerosi concorsi, quali il primo premio assoluto al XX concorso nazionale di musica da camera “Rospigliosi” di Lamporecchio (PT), il primo premio al XXVI European Music Competition “Città di Moncalieri” (TO) e il secondo premio al XIII Concorso Nazionale “Riviera Etrusca” di Piombino (LI). Si è esibito a Venezia a Palazzo Albrizzi, a Cremona nel Cortile Federico II, a Brescia all’Auditorium San Barnaba, a Mantova per il Mantova Chamber Music Festival, ai Concerti al Santuario di S. Teresa di Riva (ME), a Padova, a Milano presso l’Auditorium Gaber del Grattacielo Pirelli per la Società dei Concerti.

La collaborazione con il compositore Mauro Montalbetti li ha portati all’esecuzione in prima assoluta del brano “Sei Bagatelle per Trio d’archi” e della composizione “E voi empi sospiri – Madrigale per Trio d’archi” a loro dedicata. La crescita artistica del Trio Hegel è legata ai nomi del Quartetto di Cremona
e di Antonello Farulli; inoltre, fondamentali sono stati gli incontri con Luca Simoncini (Nuovo Quartetto Italiano), Jürgen Kussmaul (L’Archibudelli), Andrea Repetto (Quartetto di Torino), Christophe Giovaninetti (Quartetto Ysaÿe) e il direttore d’orchestra Umberto Benedetti Michelangeli.
Il Trio Hegel, per l’etichetta “Tactus”, ha inciso un album in prima registrazione mondiale e contenente musiche dei compositori toscani Luigi Cherubini e Giuseppe Cambini, oltre ad un disco monografico del compositore Mauro Montalbetti pubblicato per l’etichetta “A Simple Lunch” e l’integrale delle musiche per trio d’archi di Jean Sibelius e Max Reger per l’etichetta giapponese “Da Vinci Edition”. Il Trio Hegel è stato selezionato da Simone Gramaglia per il progetto “Le Dimore del Quartetto”.
Il violista del Trio suona una viola Iginio Sderci della “Collezione Adriana Verchiani Farulli”.

www.triohegel.com

LE DIMORE DEL QUARTETTO

Le Dimore del Quartetto è un’organizzazione che sostiene giovani quartetti d’archi nell’avvio alla carriera e valorizza il patrimonio di dimore storiche creando occasioni d’incontro in luoghi inconsueti e solitamente inaccessibili, avvicinando un nuovo pubblico alla musica da camera.

In collaborazione con ADSI – Associazione Dimore Storiche Italiane, FAI – Fondo Ambiente Italiano e European Historic Houses è stata creata una rete di case che ospitano gratuitamente i musicisti alla vigilia di un impegno artistico, in cambio di un concerto.

Le Dimore del Quartetto è la rete che valorizza giovani quartetti d’archi e dimore storiche in un’economia circolare
www.ledimoredelquartetto.eu | direttore artistico Simone Gramaglia (Quartetto di Cremona)

Check Also

Copertina FFF per sito

Food Film Festival @ Parco Agricolo Sud 2019

FOOD FILM FESTIVAL @ Parco Agricolo Sud Milano V edizione dal 22 febbraio al 12 ...

Notice: Constant WP_USE_THEMES already defined in /web/htdocs/www.barrios.it/home/index.php on line 14